• lagrange.jpg
  • CraAsti.jpg
  • SanMarco.jpg
  • RaicamSito.jpg
  • SanRocco.jpg
  • Quarantotto.jpg
  • unipolsai.jpg
  • BkMoncalieri.jpg

Agonismo e spettacolo sabato sera al Palablu tra Pallavolo Torino e Volley Parella che vince al 5° set 17 a 15.

I ragazzi di Ravera partono con il freno a mano tirato, sembrano mancare di quello spirito agonistico che di solito li accompagna, mentre dall’altra parte della rete gli atleti di Calligaris sono spumeggianti. La partita è interessante con i parellini che salvano tanti palloni in difesa, anche se concedono qualcosa in ricezione. Il 1° set è vinto dal Parella che dalla metà del set è sempre avanti e PMT non riesce a impattare e perde a 22.

Nel secondo e nel terzo set ritorna in cattedra Pallavolo Torino: Pellegrino riceve e attacca qualche pallone in più positivamente e diventa efficace al servizio; i 2 centrali riescono a murare con più efficacia, anche se il consuntivo finale sarà a favore dei parellini che nel 4° set fanno entrare l’ex Savigliano Ghio, che si dimostrerà importante assieme alla new entry Marchisio.


Prossimo turno da battaglia per i ragazzi di Ravera impegnati sabato 19 alle ore 18,3o  al Palablu con il Volley Parella, sfida che nella passata stagione aveva infiammato il campionato.

I ragazzi di Carlevaris sono partiti leggermente in sordina avendo perso qualche pezzo pregiato dell’anno scorso, come l’ex Pallavolo Torino Putetto, ma restano uno dei complessi che saranno protagonisti in questa stagione.

Pallavolo Torino non vorrà certamente sfigurare di fronte al pubblico amico, che si prospetta numeroso, e perdere la propria imbattibilità, ma anche regalare della bella pallavolo.

Qualche problema in settimana, ma coach Ravera sicuramente recupererà Matteo Serini e Mirko Arena.


Ieri sera si è svolta a Borgofranco d'Ivrea l'ultima trasferta del girone provinciale under 17 . 

Trasferta difficile in casa di un avversario fisicamente superiore e tecnicamente più esperto. Assenti per malattia D'angelo e Cafasso , Di Capua e Oreglia per motivi scolastici.  I piemettini nonostante la defezioni hanno saputo lottare punto su punto dando vita ad una prova sofferta ed orgogliosa ,segnali positivi ,che danno conferma della crescita del gruppo sia sul piano tecnico che su quello umano . Tutto ciò ha permesso al folto pubblico che gremiva la palestra di assistere ad uno scontro alla pari contro un avversario che ha dovuto faticare non poco per portare a casa i tre punti. 


Se il sabato è stato negativo per la 14m, la domenica invece si è dimostrata positiva per i più grandini che in casa al palablu hanno ospitato il Biella che era davanti in classifica ai pmttini.

Partita al cardiopalma che si è conclusa solo al 5 set a favore di Murgia e co, che a discapito del detto che “chi vince 2-0 e non chiude il terzo set ,perde ”porta a casa il 5° set e partita.

Primi due set a vantaggio di Creaco e Valente che con le loro battute (il primo) e i suoi attacchi (il secondo), ”demoliscono”  la ricezione e l’imponente muro avversario, il resto del sestetto supporta i due top score con grande impegno.


Sabato poco positivo per i nostri ragazzi della u14m che in casa ospitano i pari età dell’Acqui in una partita che coach Scarpa vive in maniera molto tesa perché considerava possibile una vittoria netta…

Vittoria invece che va agli ospiti che si dimostrano più quadrati e meno fallosi in tutti i fondamentali.

Rimane poco da dire della gara che vede in equilibrio 3 set (i primi due vinti da acqui) con errori decisivi da parte dei pmttini soprattutto al servizio ed in ricezione, mentre il terzo dove Murgia e co riescono ad essere una formazione unita e a produrre buona pallavolo che porta alla vittoria del set.


Doveva essere la partita della ripresa, ma così non è stato perché la squadra arriva stranamente sotto tono soprattutto di morale come dimostrano i primi due set pieni di nervosismo, poca concentrazione e organizzazione di gioco.

La controprova la danno i gli altri due set il terzo e il quarto dove la squadra vince e convince facendo ben sperare per il quinto set. Ma le san pietrine si fanno bloccare dalla pressione dell ultimo set e anche da molte discutibili decisioni arbitrali sul non fischiare neanche un fallo se pure palesi.

Percorso

Joomla BJ Metis template by ByJoomla.com