• CraAsti.jpg
  • BkMoncalieri.jpg
  • unipolsai.jpg
  • lagrange.jpg
  • Quarantotto.jpg
  • RaicamSito.jpg
  • SanRocco.jpg
  • SanMarco.jpg

E’ stata una settimana difficile per i ragazzi di Roberto Ravera, quella appena trascorsa, con tanti contrattempi; in primis, il perdurare dell’indisponibilità della palestra Parri che ha ridotto gli allenamenti, l’indisponibilità di Matteo Serini appiedato dall’influenza, l’assenza per la partita, di Arena, per motivi di lavoro, e di Violino. Ma la personalità dei piemetini è venuta fuori di prepotenza a dimostrazione del carattere e della coesione del gruppo e Pallavolo Torino resta a stretto contatto con il Savigliano in attesa dello scontro diretto di fine mese.

Era una trasferta difficile, su un campo dove le migliori della classifica avevano toppato, ma i PMT boys dopo un avvio disastroso con Marino al centro al posto di Arena e Segato in posto 4 per Serini si sono scrollati paure e incertezze e grazie anche ai correttivi apportati da Ravera vincevano di misura il 2° set, lottavano nel 3° e dominavano nel 4° vincendo 25 a 15.  In campo quindi nel 2° set Simone Segato al centro, rischiato Serini in posto 4, PMT si riprendeva e assumeva le redini dell’incontro.


Nella prima giornata di play off per la qualificazione alle finali per la serie D le ragazze di coach Leone incontrano il Collegno Volley Cus, una delle più valide realtà attuali della provincia di Torino. Dopo aver svolto un'ottima regular season e centrato l'obiettivo della fascia azzurra sapevamo che questo gironcino ci avrebbe posto di fronte a quello che si prospetta il prossimo anno: squadre di livello superiore in fisicità e tecnica; un girone che servirà da allenamento ed esperienza per fronteggiare una maggiore intensità e velocità di gioco alla quale non eravamo finora abituati.


Dopo l’importante vittoria per 3 a 1 contro il Tiffany Valle Susa  ( 25-18, 24-26, 25-19, 25-21 ) i ragazzi di Ravera sono attesi alla ripresa del campionato, dopo la sosta pasquale

dal delicato incontro contro i ragazzi di Bra, veramente temibili tra la mura della propria palestra. Hanno ottenuto infatti successi importanti, tra i quali le vittorie al tie break con il Volley Parella e il Savigliano.

Braida si trova in una buona posizione di classifica a 3 punti da Pallavolo Torino ma con una partita in più ed è ancora in corsa per raggiungere i play off.

Pallavolo Torino in apprensione per Matteo Serini appiedato da un attacco influenzale.  


Da “ Volleyball.it “  martedì 22 marzo 2016

Mondiali 2018: Torino si presenta, qui la finale

TORINO - Confermate le nostre anticipazioni. Torino (insieme a Roma e Bari, ma qui la Fipav deve ancora ufficializzare la scelta delle due sedi) sarà la sede della finale del Mondiale maschile del 2018.

Si è infatti tenuta oggi pomeriggio presso l’Auditorium del Grattacielo Intesa San Paolo la presentazione delle Finali dei Campionato del Mondo Maschili 2018. Presenti all’evento - tra gli altri - il presidente federale Carlo Magri; il sindaco del capoluogo piemontese Piero Fassino e anche l’ex CT azzurro Mauro Berruto.

MAGRI UFFICIALIZZA - In apertura dei lavori è stato il presidente federale Carlo Magri a prendere la parola: "Visti i gravi eventi internazionali non è facile parlare di sport in queste giornate. È nostro compito, però, farlo e per questo siamo qui a ufficializzare Torino come sede della Fase Finale dei Mondiali maschili 2018. È un grande orgoglio poter ospitare la terza rassegna iridata consecutiva nel nostro Paese. Devo confessare che non appena abbiamo avuto l’ufficialità dell’assegnazione della manifestazione, la città di Torino e il suo sindaco è stata la prima a candidarsi per ospitare la fase più importante. Un simile entusiasmo mi ha subito conquistato anche perché conosciamo tutti la grande tradizione pallavolistica del capoluogo piemontese. Qui abbiamo ospitato negli ultimi anni tanti importanti eventi e siamo sicuri che anche questo Mondiale non deluderà le aspettative».

IL SINDACO FASSINO - Ultimo relatore è stato il sindaco di Torino Piero Fassino, che prima di intervenire ha voluto far osservare un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage odierna di Bruxelles: "Con il presidente Magri c’è stato subito un ottimo feeling che ci ha permesso di poter concretizzare la nostra candidatura ad ospitare le Finali Mondiali. La storia della nostra città è fortemente legata allo sport, quindi la volontà di essere qui non è casuale. La pallavolo è uno degli sport più seguiti e praticati dalla gente, che vi si riconosce perché sa trasmettere valori belli ed importanti. Da sempre il volley è motivo di vanto per il nostro Paese ed essere coinvolti in una questa nuova avventura ci inorgoglisce".

L'EX CT - Durante l’evento hanno dato il loro contributo Mauro Berruto che ha così parlato: "Sono orgoglioso di essere qui oggi a vedere come Torino metta ancora una volta al centro delle proprie politiche lo sport. Dopo il calcio la pallavolo è lo sport più diffuso al mondo, per questo sono sicuro che il mondiale sarà un grande successo. Voglio ringraziare la Fipav e il Comune per questa nuova opportunità che daranno al nostro Paese".

 

Da  LA STAMPA  “Sport cronaca“

Tutti a Torino per l’oro del volley

In platea, nell’Auditorium del grattacielo Intesa San Paolo, c’era molta della meglio gioventù del volley torinese, quella che tra due anni e mezzo sarà al Pala Alpitour con la speranza di vedere l’Italia giocare per il titolo.

Torino  è pure la città degli ultimi due  ct  azzurri, eredi di una tradizione che rimonta al mitico CUS  di Prandi e Leone, pigliatutto tra fine anni 70 e inizio 80. Ieri c’era Mauro Berruto, in carica sino allo scorso luglio. Il suo successore è Gianlorenzo Blengini impegnato proprio oggi con la Lube in Champions per un posto in finale.


Prestazione al limite della sufficienza per i ragazzi di Ravera che contro il modesto Tiffany Vallesusa giocano una partita incolore e con molti errori, creando non poche apprensioni all’allenatore e al pubblico presente.

Dopo un primo set concluso con facilità, soprattutto per demerito degli avversari, la partita ha preso un’altra piega ed il 2° set ne è la prova, con una PMT  sciupona e deconcentrata, sempre sotto nel punteggio, ma con un buon recupero nel finale, reso vano da 2 erroracci che davano il set ai vantaggi ai valsusini.

Senza storia il 3° set, quando i pmt boys premono sull’acceleratore, mentre il 4° set diventa di nuovo difficile con alti e bassi da entrambe le parti, ma la spunta nella seconda parte del set Pallavolo Torino che conclude prima della parentesi pasquale al secondo posto.


Preparazione a singhiozzo per i ragazzi di Ravera che non hanno potuto allenarsi a causa inagibilità della Palestra Parri dovuto alla fitta nevicata di mercoledì.

Per il resto la squadra si è allenata con impegno lunedì e mercoledì in preparazione all’incontro che li vedrà impegnati con il Tiffany Vallesusa, allenata da una vecchia conoscenza di Pallavolo Torino Ivano Santhià, che schiera come opposto l’ex Federico Rocca.

L’appuntamento sabato  19 marzo Palablu ore 18,30.

Percorso

Joomla BJ Metis template by ByJoomla.com